fbpx

Un giovane stava visitando gli stand allestiti in Piazza Santa Croce durante la Festa delle Forze Armate quando si è avvicinato a quello della Guardia di Finanza e il cane Ebryl ha segnalato la presenza dello stupefacente al militare conduttore.


O la mossa non è stata delle più astute o forse è stato un pessimo tiro mancino della sorte.
Un giovane, il 4 novembre, come molte altre persone si era presentato per visitare gli stand allestiti in Piazza Santa Croce, in occasione delle celebrazioni a Firenze della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
Il vero problema è che questo ragazzo, in tasca, teneva una piccola quantità di hashish e non poteva sapere o forse non prevedeva che tra gli stand ci fosse presente il cane EBRYL, un giovane pastore tedesco grigione che era presente allo stand della Guardia di Finanza. Questo segugio è una delle più raffinate unità antidroga del Corpo, ordinariamente impegnato presso lo scalo aeroportuale del capoluogo e in ausilio a innumerevoli servizi di polizia giudiziaria in materia di stupefacenti.

Il cane, pronto per una esercitazione e sempre in servizio anche se lontano dall’aeroporto, ha spinto il militare conduttore verso il ragazzo che, in seguito al controllo, è stato trovato in possesso del modico quantitativo di hashish a uso personale, detenuto nelle tasche dei pantaloni.
Il giovane, italiano e residente in provincia, è stato quindi identificato e segnalato alla Prefettura di Firenze per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste per la violazione all’art. 75 del Testo unico sugli stupefacenti.