fbpx

Firenze, 7 dicembre 2020 – Per il decimo anno consecutivo sul sagrato del Duomo di Firenze, da martedì 8 dicembre 2020 fino all’Epifania, sarà visibile un presepe con statue in terracotta a grandezza naturale, pezzi unici realizzati a mano da una storica fornace dell’Impruneta. Il presepe sarà benedetto dal Cardinale Giuseppe Betori prima della celebrazione della Santa Messa in Duomo (inizio ore 10.30) per la festa dell’Immacolata Concezione.

Quest’anno alle sculture che rappresentano la Sacra Famiglia, un angelo, il bue e l’asinello, si aggiungeranno una pastorella e due pecorelle, donate all’Opera di Santa Maria del Fiore dall’artigiano che le ha realizzate: Luigi Mariani della fornace imprunetina di Angiolo Mariani e figli, la M.i.t.a.l.. La pastorella, che tiene nelle mani una colomba, è un omaggio alla memoria della moglie morta prematuramente.

 

L’Opera di Santa Maria del Fiore annuncia purtroppo l’annullamento della XXV edizione della Cavalcata dei Magi, prevista il prossimo 6 gennaio 2021, a causa della pandemia da Covid-19.

La Cavalcata dei Magi si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo, detto la “Festa de’ Magi”. Dal 1997, in occasione dei festeggiamenti per i 700 anni della fondazione della Cattedrale, l’Opera di Santa Maria del Fiore ha voluto riprendere quest’antica tradizione organizzando, ogni anno, un solenne corteo di figuranti con in testa i Re Magi a cavallo, in sontuosi abiti di seta ispirati a quelli dell’affresco di Benozzo Gozzoli, che attraversa il centro di Firenze.