La Toscana, quest’anno sul podio anche grazie a Rachele Risaliti, “Miss Italia 2016”.

Bellissima, dolce e solare. Nonostante stia terminando la sua carica come “la più bella d’Italia”, rimarrà per sempre la nostra miss del cuore. Un anno volato via e, a qualche mese dalla conclusione della sua avventura, le abbiamo chiesto come la tanto ambita corona, possa averle cambiato la vita.

Rachele in pillole …

Rachele Risaliti, è nata a Prato il 1° Febbraio del ’95.  Diplomata al Liceo scientifico “Niccolò Copernico” di Prato, per 11 anni, ha praticato ginnastica ritmica che, tutt’oggi, insegna alle bambine.

Attraverso la disciplina del Gymnaestrada, ha vinto con la sua squadra, l’Etruria, i campionati europei svoltisi in Svezia, a Helsingborg nel 2014.

Il 28 agosto 2016, viene eletta come miglior bellezza regionale vincendo il concorso di “Miss Toscana 2016”  e il 10 Settembre a Jesolo, viene incoronata “Miss Italia 2016”.

Intervista a Rachele Risaliti

Rachele, come ha vissuto quest’anno da Miss? Nel bilancio, più soddisfazioni o rimpianti?

È stata una parentesi straordinaria nella mia vita. L’esperienza è unica e molto singolare perché sono stata impegnata in pratica ogni giorno, quasi senza pause. Oltre ai contratti di lavoro con gli sponsor del concorso, ho fatto innumerevoli servizi fotografici e sono stata protagonista del calendario di “Miss Italia 2017” con un grande fotografo, Gianmarco Chieregato. Ho viaggiato tantissimo e, anzi, torno ora dal Madagascar dove sono stata ospite di Alpitour. Un mese prima ho svolto il mio ruolo di miss in Cina. Nessun rimpianto, è stato un anno splendido. Ma poi, non corriamo troppo: per altri due mesi il titolo è mio.

Credits by Gianmarco Chieregato

Aver vinto un titolo come “Miss Italia”, Le ha cambiato radicalmente la vita?

Da quanto ho detto si capisce che per una ragazza di 22 anni è stata una bella avventura, ma non sono cambiata, anche se è stato ben diverso il mio modo di vivere. Sono doppiamente felice: ho fatto onore alla corona vinta ed ho potuto far fronte ai miei impegni universitari che rappresentano il mio principale obiettivo. Ho sostenuto con successo ben dieci esami al Polimoda, dove studio.

Molte Miss hanno proseguito la carriera nell’ambito del cinema e della moda, anche Lei si augura di calcare la stessa carriera?

Una ragazza che vince il titolo di “Miss Italia” deve stare con gli occhi ben aperti e cogliere ogni opportunità offerta dal mondo dello spettacolo. Sinceramente il cinema non è nei miei pensieri. La moda fa parte dei miei studi.

Credits by Daniele La Malfa

Parliamo anche di un tema sempre molto attuale e vicino al mondo delle adolescenti: bulimia e anoressia. Da campionessa della bellezza e da insegnante di ginnastica ritmica, cosa ci può dire al riguardo?

Sono argomenti delicati che vanno affrontati quotidianamente con le ragazze, fin dalla loro giovane età. Bisogna parlarne e mettere tutti in guardia perché i pericoli sono sempre in agguato. Ognuno per il ruolo che gli compete deve vigilare.

A settembre lascerà il trono: ma adesso ci sono le tanto attese vacanze estive. Quali sono le mete preferite dalle Miss?

Ho svolto un’attività piacevolissima, ma anche faticosa. Vedo anch’io, come tutti, le vacanze come un miraggio.  Sinceramente non so dove si stiano dirigendo le mie amiche miss. Io andrò come sempre a Castiglione della Pescaia. I primi di settembre, poi, consegnerò la corona a Miss Italia 2017.

La fotografia in preview all’articolo è di Gianmarco Chieregato