L’analisi dei «big data» permetterà di creare offerte altamente
personalizzate e di fornire suggerimenti durante la fruizione
dei servizi, i «chatbot» permetteranno di gestire le richieste in
tempo reale ed i «wearable» consentiranno di gestire i biofeedback.
A metterlo in evidenza è SpeedDate.it, il portale che offre ai single
il modo più veloce per trovare nuovi potenziali partner. 
I progressi dell’intelligenza artificiale stanno già permettendo ai club per single ed alle agenzie di viaggio di molti Paesi di «servire» i propri iscritti in modo più veloce e personalizzato. A mettere in evidenza questa nuova tendenza è SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale gente nuova e nuovi potenziali partner.

«La nuova sfida è quella di dotarsi di computer che non solo siano in grado di comprendere il significato del linguaggio umano, ma che siano anche in grado di considerare e valutare in tempo reale il contesto della conversazione per garantire un dialogo rilevante» spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedDate.it, e di SpeedVacanze.it, portale quest’ultimo che per primo ha introdotto in Italia l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single.

Proprio in ambito dei viaggi già da qualche anno lo sviluppo delle nuove tecnologie, tra le quali Internet ad alta velocità e la conseguente possibilità di navigare agevolmente via smartphone, ha modificato profondamente le abitudini dei consumatori.

«Se una volta pianificare una vacanza implicava l’obbligo di uscire di casa per andare in agenzia, oggi questo è impensabile: la maggior parte delle transazioni avvengono sulla rete e, sempre più spesso, via smartphone» assicura Gambardella.

Oggi, infatti, il «mobile commerce» in ambito del turismo fa segnare in Italia una crescita del 68% rispetto al 2016 e vale 1,64 miliardi di euro. Queste le stime del portale SpeedDate.it, secondo il quale anche nel mercato europeo il mobile rappresenta oggi uno dei principali motori di prenotazione per tutti i player del settore.

«Nell’Unione Europea entro il 2020 le transazione tramite mobile saranno pari a 60 miliardi di euro, il corrispondente di circa un terzo del mercato online globale» commenta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it.

Ma se prima la grande novità era il «mobile commerce», un’innovazione altrettanto dirompente è oggi l’intelligenza artificiale. «Nell’ambito dei servizi per single la disponibilità di computer che eseguano attività che prima richiedevano l’intelligenza umana cambierà le regole del gioco» sostiene Roberto Sberna.

L’analisi dei big data diventerà uno strumento che permetterà di creare offerte altamente personalizzate ma anche di fornire suggerimenti durante la fruizione di un servizio, l’utilizzo dei chatbot, gli assistenti virtuali, permetterà di gestire le richieste 24 ore su 24 in tempo reale ed i dispositivi wearable consentiranno di monitorare e gestire i biofeedback. Questo il nuovo scenario degli incontri e dei viaggi.

«Ma dietro le quinte di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it gli animatori che si occuperanno di abbinare i profili degli utenti con l’obiettivo di aiutarli a trovare il vero amore rimarranno sempre persone in carne ed ossa» puntualizza Roberto Sberna.

Niente algoritmi dunque: per trovare l’amore vale l’istinto. E quello degli animatori di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it funziona decisamente bene: le coppie che si formano sono pari all’80% degli iscritti. Ad abbinarli ci riesce la loro intuizione, basata sull’esistenza di interessi e di hobby in comune e sulle preferenze individuali, ma che si concentra anche sull’estetica, mettendo a volte insieme degli iscritti perché secondo loro sarebbero una «bella coppia» e poi effettivamente lo diventano.